Pittura

(1959)
Pittura
  • TIPOLOGIA: Pittura
  • TECNICA: materica
  • MATERIALE MISURE: colle, cere, olio, graffiature - 70x100
  • UBICAZIONE: autore
  • MOSTRE: Collettiva: Anceschi, Boriani, Colombo e Devecchi-Galleria Pater, Milano 1959
Monocromo informale realizzato per la collettiva con Boriani, Anceschi e Colombo alla Galleria Pater nel settembre 1959. Poco dopo, nell’ottobre, il superamento dell'Informale e costituzione del Gruppo T

Approfindimento

Le opere di quel periodo risentono del clima internazionale e della frequentazione del clima di avanguardia allora intenso a Milano. Giovani come Manzoni e Castellani intrecciavano rapporti con artisti che tendevano al superamento dell'informale, divenuto accademia, compiendo sperimentazioni in cui la matrice materica si dissolveva al contatto con la luce. Parlo dei 'monocrom' del Gruppo 0 e dei Blu e Oro di Ives Klein e dello spazialismo di Fontana che trapelano nelle opere presentate alla Pater e alla Galleria Azimut alla cui realizzazione ho collaborato unitamente a Boriani, Colombo e Anceschi. Azimut che avrebbe potuto essere la sede naturale e inaugurale per la cinetica partecipata del Gruppo T segnò, invece, il distacco ideologico da Manzoni avviato alla ri-consacrazione mitica dell'artista mentre il fare G. T non si esauriva nell'artista, ma mirava a coinvolgere sperimentalmente lo spettatore.


Galleria Pater, Milano 1959


PitturaUltimo quadro Informale Monocromo (Milano 1959)